“Playing Tango”, Coreografia di Gaetano La Mantia (Teatro Massimo di Palermo)

Torna la danza al Teatro di Verdura con “Contact Tango”: venerdì 29 luglio alle 21:15 una serata di danza dedicata al tango con il Corpo di Ballo del Teatro Massimo diretto da Davide Bombana.

Étoiles ospiti Eleonora Abbagnato e Michele Satriano, protagonisti nel passo a due di Carmen.

Tra le Coreografie presentate, narriamo “PLAYING TANGO” di Gaetano La Mantia.

“Misterioso come le sue origini, il Tango è la sintesi di sonorità e stili diversi provenienti dai Paesi europei e dal Sudamerica. La sua natura lasciva trova humus in quei posti dove l’accoglienza e le diversità, siano esse sociali, economiche, linguistiche o religiose, sono libere di esprimersi senza confini netti che mettano limiti alla creatività e al piacere. La popolazione di questi sobborghi detti anche “arrabal” era prevalentemente maschile: soldati, immigrati e portuali soliti frequentatori di locali notturni, di Cafè e delle Casas de Baile erano alla ricerca di musica, danza e piacere. Talvolta i Maschi, in assenza della figura femminile, ballavano il Tango in coppia tra di loro.

“PLAYING TANGO” si inserisce proprio in quel contesto sociale delle “Orillas”, zone limitrofe al porto di Buenos Aires, intorno alla metà del XIX sec., traendo spunto per una rivisitazione in chiave moderna. In questa alchimia pericolosa fatta di sudore, odore e dadi, i passi tipici del Tango entrano ed escono stilisticamente fino ad arrivare ad una interpretazione più moderna e contemporanea del concetto di Tango, sensualità e virilità. A distogliere gli uomini dal confronto tra le loro virilità e porre fine al gioco è l’ingresso dell’animo femminile delicato ed allo stesso tempo forte, più forte della virilità mascolina stessa”.

Interpreti: Maria Chiara Grisafi e Daniele Chiodo, Andrea Mocciardini, Michele Morelli, Diego Millesimo, Diego Mulone, Riccardo Riccio.